1969


L’incontro di Marina Ripa di Meana con la grafica surrealistica di Mino Laterza ha avuto come sede ideale l’atmosfera notturna di piazza Navona,  nel corso dell’esposizione collettiva di pittori pugliesi.


Tale incontro suscitò l’interesse di donna Marina che apprezzando la tecnica creativa dell’artista e confortata dalla presenza entusiasta dagli attori Anna Proclemer e Giorgio Albertazzi con i quali si accompagnava volle che Mino Laterza eseguisse il suo ritratto utilizzando quella tecnica da lei ritenuta all’avanguardia.